arancioopaco-04
superbonus-02

Paolo Bandini Architetto   |   Via Giovanni Battista Magnaghi 1/18 16129 Genova (GE)   |   Tel. 010 868 4978   | 

Mail. archipaolobandini@gmail.com   |   P.IVA 03370650107

Paolo Bandini ​Architetto

Concorso Regalini - Residenze 

 

© 2021 Paolo Bandini Architetto


facebook
instagram
linkedin
vm

Localizzazione: Genova (GE)

Committente: /

Lavoro: Concorso Regalini - Residenze 

Data: 2010

Importo di lavori: 8.000.000 €

Progetto: Studio di fattibilità

Collaboratori: /

Impresa: /

Categoria opera (tavola z-1): E-20

VISTA-PERCORSO-2_1609251691830Vista3Vista2vistaingresso3VISTAINGRESSO2Vista26Vista22Vista20Vista18VISTAPERCORSO2assonometria1

 <<< Render

Descrizione

Nella nuova organizzazione del lotto disponibile, caratterizzato da una forma ad “elle”, si è elaborato l’impianto planimetrico originario mutando le impronte degli edifici,  tendenzialmente a pianta quadrata, in rettangolari con una differenziazione delle superfici di prospetto che possono così meglio caratterizzarsi secondo esposizioni privilegiate.Il Direzionale (Edificio 1) è orientato sull’asse di via Mantova ed il prospetto diviene elemento riconoscibile del nuovo assetto, una quinta urbana che risponde alla presenza del fronte imponente della struttura commerciale verso cui si contrappone.Le Residenze (Edifici 2 e 3) si fronteggiano nei loro lati più corti e i prospetti più estesi saranno orientati verso condizioni più favorevoli di illuminazione/esposizione anche se da un lato, a causa della configurazione del lotto dovranno rapportarsi con l’edificio scolastico volumetricamente dissonante. Sul lato opposto si può traguardare un’area libera da edificazioni verso la collina boscata soprastante.

 

LE RESIDENZE:

Per valorizzare la relazione tra edificio e ambiente esterno, anche se fortemente antropizzato, il progetto prevede di espandere lo spazio abitato attraverso ampie terrazze  allestite con “attrezzature” idonee a garantirne la fruibilità ed il godimento durante le diverse stagioni. In particolare si introduce uno spazio “filtro”, con funzione di “giardino d’inverno”, composto da pannelli di cristallo giustapposti e non chiusi che pur mantenendo una continuità tra interno ed esterno, permettono la formazione di un microclima di mediazione tra l’ambiente esterno e l’interno dell’abitazione. L’assetto delle terrazze è completato dall’inserimento di fioriere modulari che permettono la coltivazione di essenze d’arredo. Pavimentate in teak per esterni o materiali in agglomerati ecocompatibili, pur aprendosi verso l’intorno e mettendosi in relazione diretta con il contesto, grazie allo sfalsamento dei piani, assicurano un livello adeguato di privacy a ciascuna abitazione.

 

IL DIREZIONALE:

L’edificio si organizza su un impianto planimetrico regolare che garantisce una omogenea distribuzione ai vari livelli e la suddivisione interna in tipologie di ufficio differenziate garantendo a ciascuna unità caratteristiche di qualità e vivibilità elevate. Il progetto scompone l’organizzazione volumetrica con l’obiettivo di garantire una particolare identità ad ogni spazio lavorativo diversificando le modalità di relazionarsi con l’esterno e introducendo elementi di filtro e schermatura.

Il progetto introduce una distribuzione baricentrica con l’obiettivo di caratterizzare una zona di ingresso che si rivolge verso l’ampia area con destinazione a parcheggio pubblico prospiciente l’edificio. In questo modo sarà possibile definire una doppia possibilità di accesso sia attraverso il percorso carrabile-pedonale laterale, con partenza da Via Mantova a valenza “privata”, oppure avvalendosi dell’area pubblica che, pur mantenendo destinazione a parcheggio, potrà offrire un servizio anche ai visitatori dei nuovi Uffici.

assonometria3_pt_p1p2p3

Quarto piano <<< Piano terra

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder