arancioopaco-04
superbonus-02

Paolo Bandini Architetto   |   Via Giovanni Battista Magnaghi 1/18 16129 Genova (GE)   |   Tel. 010 868 4978   | 

Mail. archipaolobandini@gmail.com   |   P.IVA 03370650107

Paolo Bandini ​Architetto

Ristrutturazione di un immobile

 

© 2021 Paolo Bandini Architetto


facebook
instagram
linkedin
garbagna11garbagna

Localizzazione: Garbagna (AL)

Committente: Privato

Lavoro: Ristrutturazione di un immobile a Garbagna  (AL)

Data: 2012 - 2014

Importo di lavori: 95.000 €

Progetto: Progetto definitivo ed esecutivo direzione lavori, sicurezza

Coordinamento sicurezza: Arch .Alessio Costanzo

Impresa: /

Categoria opera (tavola z-1): E-20

6_16087348610384542233

<<< Render

Descrizione

Le lavorazioni in oggetto consistono nella riqualificazione con cambio di destinazione d’uso di un immobile sito nel Comune di Garbagna in provincia di Alessandria.

L’unità abitativa risulta essere completamente esposta a sud per quel che concerne l’affaccio dei locali, mentre la parte di intervento destinata a distribuzione e spazi di servizio è collocata in una zona costruita controterra.

Questo ha reso quanto mai necessario intervenire con opere di isolamento termico sia a livello di pavimentazione (piano di calpestio rialzato di circa 40 cm per costruzione vespaio) che di muratura (costruzione di intercapedine areata sulla parete di fondo e cappotto esterno). Verranno ricavate due camere, due servizi igienici più uno di servizio, la lavanderia, la sala da pranzo con angolo cottura, il soggiorno più un garage e un locale tecnico connessi all’abitazione. Viene mantenuta la connessione con le unità immobiliari soprastanti, essendo l’intero immobile appartenente ad una stessa famiglia.

 

Superficie dell’area: 3867 mq.  |  Superficie totale costruito: 233 mq. Volume totale costruito: 839 m3  |   Altezza massima: 3.60 mt. |  Costo: 95.000 €.  |  Classe Energetica ipotizzata: A +

 

Interni

GRB11render2render3render4101341451609166804225_1326293031

<<< Render

Riqualificazione energetica

L'intervento qui illustrato è il risultato di un’attenta scelta impiantistica, - che unita ad un accurato studio architettonico dei materiali edili, mi rano a portare l’edificio ad alti valori di efficienza energetica. - Infatti grazie all’elevato grado d’isolamento delle strutture e degli in fissi, ad un adeguato orientamento dei locali ed all’utilizzo di serre solari, è possibile impiegare generatori di calore di bassa potenza. In tal senso si è optato per un rivestimento a cappotto sull’intera superficie esterna verticale dell' edificio, tramite l'utilizzo di pannelli isolanti che vengono poi coperti da uno strato protettivo e di finitura realizzato con particolari intonaci. - Si tratta di un sistema di isolamento relativamente nuovo, i cui van taggi sono: eliminazione dei ponti termici; protezione delle strutture da sbalzi termici; sfruttamento dell’inerzia termica dell’edificio. valorizzazione degli immobili maggiore durabilità delle facciate diminuzione dei consumi di combustibile aumento del comfort limitazione del rischio di condensazione e di formazione di muffe nessuna riduzione della superficie abitabile interna L'impianto per la produzione di acqua calda sanitaria sarà di tipo centralizzato, alimentato da caldaia a condensazione collegata ad un campo di pannelli solari termici del tipo “sottovuoto” e quindi con un buon rendimento di captazione solare anche durante il periodo invernale; essi saranno installati sul tetto e dimensionati per soddisfare almeno il 69% del fabbisogno energetico annuo per la produzione di acqua calda sanitaria (con copertura del 100% per i mesi da Maggio - a Settembre). Si noti inoltre che il sistema solare sarà del tipo ad ac qua senza antigelo e ciò consente di evitare al minimo gli interventi di manutenzione ordinaria. I pannelli fotovoltaici realizzano un ciclo breve nella produzione di energia in quanto non appena sono colpiti dai raggi solari generano energia elettrica sfruttabile immediatamente. In pratica l’utilizzo di pannelli fotovoltaici consente di produrre energia là dove serve. L’edificio sarà dotato di un impianto Fotovoltaico Grid-connected di potenza 19,2 kWp integrato nella copertura. Sarà collegato alla normale rete elettrica condominiale con il sistema - dello scambio sul posto; questo impianto consente di richiedere ener gia elettrica nel caso di bisogno o di cederla alla rete stessa qualora non la si consumi.  Ogni locale sarà dotato di un termostato ambiente, collegato diret tamente all’impianto domotico dell'appartamento, ed in grado di gestire i vari circuiti degli ambienti stessi al fine di regolare l’apporto energetico in funzione delle diverse condizioni (es. apporti gratuiti di  calore dovuti all’irraggiamento solare, presenza di persone, appa recchiature elettriche, etc.).

1

Nella definizione di questo progetto si è utilizzato una nuovo approccio alla scelta ed alla pianificazione impiantistica. La sostenibilità non è un valore aggiunto, ma diventa il fondamento di tutto il progetto. Dalla produzione di energia da fonte solare fino al disegno degli im - pianti di automazione domestica, tutti gli ambiti sono stati progettati secondo una logica coerente con le necessità di un mondo sempre più povero di risorse, dove il risparmio energetico, l’attenzione all’am - biente e un uso efficiente dell’energia sono temi che da molto tempo si ritengono importanti, ma che sono stati messi in pratica con molta lentezza nel passato. Nell’edificio si prevede l’utilizzo di sistemi BACS (Building automation control system) chiamati anche dispositivi per il controllo e la gestione degli edifici che consentono concretamente di migliorare l’efficienza energetica degli impianti dell’edificio, in relazione alle condizioni ambientali esterne e ai differenti e variabili scenari di utilizzo e occupazione dei singoli ambienti dell’edificio stesso, fornendo nel contempo i massimi livelli di comfort, sicurezza e qualità. La semplice possibilità di regolare in modo automatico l’impianto di illuminazione o di termoregolazione, in base all’effettiva presenza, o assenza, di persone in un contesto residenziale comporta concrete riduzioni del consumo energetico. L’obbiettivo da perseguire è realizzare un sistema semplice ma capace di automatizzare le funzione ripetitive, migliorando il comfort ma sopratutto conseguendo un risparmio energetico che in base al livello di automazione previsto raggiunga anche valori pari al 30% rispetto ad un sistema tradizionale.

CARATTERISTICHE FUNZIONALI DEL SISTEMA DOMOTICO

Riscaldamento/Raffrescamento Regolazione automatica ed ottimiz - zata del riscaldamento secondo l’effettivo utilizzo degli ambienti e le esigenze di chi le occupa. Ventilazione Il sistema di ventilazione e ricambio d’aria può essere attivato con un pulsante in base alle necessità. La ventilazione può essere attivata alla presenza di persone. Ombreggiamento Serre Solari Controllo di tende e tapparelle in base al comando si un pulsante e secondo una programmazione oraria; tramite sensori di vento, luminosità e pioggia. Illuminazione Controllo centralizzato dell’illuminazione in casa e nel giardino. Richiamo di scenari d’illuminazione o regolazione individua - le dell’intensità luminosa. Sicurezza Segnalazione di apertura finestre o porte o rottura vetri intrusione,presenza di fumo ecc. eventualmente anche per telefono o via internet; Videosorveglianza della porta di ingresso, Videocitofono. Emergenze Segnalazione di un’intrusione mediante l’accensione di tutte le luci a scopo deterrente (comando antipanico).

2

Vita quotidiana Scenari di Controllo orario giornaliero di illuminazio ne, riscaldamento,ventilazione, tapparelle, ecc. Automazione Riarmo automatico degli interruttori in caso di disturbo elettrico, avviso di guasti e segnalazione al centro assistenza. Visualizzazione Visualizzazione e controllo di tutti i sistemi della casa mediante un display touch screen Rappresentazione chiara. Collegamento alle telecamere di sorveglianza. - Il sistema di riscaldamento a pavimento radiante consiste nel far pas sare un fluido caldo attraverso una serpentina posta al di sotto del pavimento in modo tale che lo stesso si riscaldi e ceda poi calore all’ambiente (calore irraggiato). Vantaggi Costi. Il riscaldamento a pavimento radiante permette di ottenere un con siderevole risparmio energetico perchè: il sistema viene fatto lavorare con una bassa temperatura dell’ac qua; il funzionamento prevalentemente radiante (e quindi minimamente convettivo) fa sì che il Comfort Termico possa essere garantito con una temperatura dell’aria anche di soli 18°C (rispetto ai 20°C, com porta un risparmio energetico del 10-14%).  Il pavimento radiante, rispetto ad impianti convenzionali a radiatori, consente di ottenere una considerevole riduzione dei consumi; Vista la bassa temperatura di esercizio, il sistema trova applicazione ideale in abbinamento a: - caldaie a condensazione (caratterizzate da rendimenti elevatissimi) - alle quali il riscaldamento a pavimento consente di ridurre drastica mente il funzionamento intermittente. Il generatore di calore lavorerà quindi in condizioni di massimo rendimento; - pannelli solari termici grazie ai quali si può scaldare l’acqua alla temperatura di esercizio dell’impianto o comunque avvicinarsi molto ad essa (rendendo in tal caso necessario solo un lieve incremento di temperatura da parte del generatore di calore); sistemi impiantistici dotati di accumulo termico alimentato da ge neratori di calore a biomasse. Comfort e Salubrità. Il comportamento spiccatamente radiante del riscaldamento a pa vimento comporta numerosi vantaggi, fra cui (in misura minore rispetto alla parete radiante):  drastica riduzione della movimentazione delle polveri (legato alla componente convettiva);eliminazione del problema della combustione delle polveri (il pavi mento avrà una temperatura superficiale al massimo di 29°C salvo le zone perimetrali dove potrà raggiungere i 35°C, comunque larga mente insufficienti alla combustione delle polveri); maggiore comfort termico derivante dalla presenza minima della - componente convettiva (movimento di aria calda in zona respirazione e di aria fredda a livello dei piedi) e, al lato apposto, dal comportamento prevalentemente radiante (calore piacevole simile a quello del sole o del fuoco).

Extra. Oltre al risparmio energetico e al comfort e salubrità questa soluzione offre altri vantaggi ulteriori:

- il riscaldamento a pavimento risolve il problema degli antiestetici radiatori convenzionali e offre la piena liberta di posizionamento del - l’arredo in qualsiasi locale dell’abitazione;

- il sistema può essere utilizzato anche per il rinfrescamento estivo (occorre in tal caso far attraversare la serpentina da un fluido refrigerato preferibilmente in abbinamento con impianti di deumidificazione dell’aria). In tal caso si ottiene un impianto di climatizzazione privo delle numerose controindicazioni dei sistemi di raffrescamento convenzionali.

- Minori costi di manutenzione globali dell’ immobile (tinteggiatura degli interni)

Svantaggi:

- Maggiore costo di realizzazione rispetto agli impianti a corpi scaldanti tradizionali dimensionati secondo normativa (ovvero non “sovradimensionati”)+10%. L’investimento è comunque ammortizzabile in un numero contenuto di anni;

- il sistema, prevedendo il riscaldamento del massetto al di sotto del pavimento, è piuttosto lento nel portare l’ambiente a temperatura. Ciò lo rende poco adatto per usi saltuari (seconda casa). Alcuni accorgimenti in fase di progetto permettono di affrontare con largo successo la “lentezza” di questo sistema rendendolo perfettamente idoneo all’uso residenziale anche se l’abitazione non viene utilizzata per un numero considerevole di ore nell’arco della giornata (es. assenza per scuola o lavoro). Conclusioni:

La soluzione a pannelli a pavimento rappresenta, in edifici caratterizzati da un isolamento termico standard, un modo efficace per ottenere a buon prezzo un sistema di riscaldamento radiante efficace ed economico. Il pavimento radiante, rispetto ad impianti convenzionali a radiatori, consente di ottenere una considerevole riduzione dei consumi; riduzione che può diventare drastica con l’utilizzo di caldaie a condensazione, di pannelli solari, di generatori di calore a biomasse o pompe di calore alimentate con fotovoltaico. Il riscaldamento a pavimento, come ogni sistema realmente radiante, garantisce inoltre elevati livelli di comfort termico, nonché una drastica riduzione del problema delle polveri.

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder